FOGGIA-GLADIATOR 3-1

FOGGIA-GLADIATOR 3-1

FOGGIA-GLADIATOR 3-1 FINALE D’ANNO COL BOTTO PER I SATANELLI.

La partita di oggi è andata un po’ come tutto il popolo rossonero voleva, con un successo che ha concluso in modo positivo un anno solare altalenante.

Nel prepartita di oggi è stato bello assistere al giro di campo di Pino Campagna e il presidente Felleca, con i quali avevamo avuto modo di parlare riguardo la riconciliazione del comico con una parte dei tifosi della squadra del cuore.

Simo riusciti nel nostro intendo di riportarlo allo stadio e la cosa ci fa molto piacere.

Il Foggia gareggia con la solita grinta, ma all’inizio non impone un dominio deciso per poter fare sua la partita infatti, prima del gol dei campani, i padroni di casa non avevano mai impensierito l’estremo difensore Zagari.

Il gol del Gladiator, realizzato a metà primo tempo da Del Sorbo, ridà nuova linfa ai pugliesi che, da quel momento in poi, si scuotono ed iniziano a intensificare la loro produzione di occasioni offensive.

Tra il 36’ e il 38’ i satanelli ribaltano la situazione, grazie a Tortori prima, che si gira con una rapidità fulminea e realizza un gol da centravanti puro e a Gerbaudo poi, che sigla la rete del 2-1 su calcio di punizione, con la complicità evidente dell’estremo difensore dei campani.

Nel secondo tempo i rossoneri controllano in modo ottimale il match, riuscendo anche a “levigare” ulteriormente il risultato con un rigore di Cittadino, freddissimo dagli undici metri.

Nel finale i campani rimangono in 10, per l’espulsione di Sall, dopo un brutto fallo su Kourfalidis.

TIRIAMO LE SOMME

Con la chiusura del 2019 si apre un 2020 colmo di suggestioni, che dovrà rappresentare il centenario di questa gloriosa squadra calcistica e si spera che rappresenti, inoltre, l’anno del ritorno tra i professionisti, che sarebbe il minimo per una piazza alla quale era stato incautamente promesso il centenario in Serie A.

Tornando al discorso campionato: Foggia e Bitonto continuano la loro corsa parallela, ma i rossoneri devono continuare a pensare a se stessi, senza farsi influenzare, avendo testa e lungimiranza, pensando che il momento decisivo per la risoluzione del campionato è nella fase finale; non bisognerà farsi prendere dalla frenesia di voler essere primi subito e a tutti i costi.

Con l’anno nuovo ci si augura che possano essere ridotte le espulsioni e le squalifiche ingenue da parte di tutti, dagli allenatori ai giocatori, soprattutto quando siano evitabili.

 

DAI UNO SGUARDO ANCHE ALLA NOSTRA NUOVA RUBRICA 

FOGGIANI NEL MONDO !!!

 

Seguici su i nostri social FACEBOOK e INSTAGRAM

Se ti va commenta l’articolo e condividilo

FOGGIA-GLADIATOR 3-1 a cura di Giuseppe Zingrillo 

Redazione Foggia True Love

WhatsApp chat
AllEscort