“DA ZERO A DIESCI” FOGGIA-TARANTO

“DA ZERO A DIESCI” FOGGIA-TARANTO

“DA ZERO A DIESCI” FOGGIA-TARANTO SALVI ANCORA MEDIOCRE, TORTORI RISOLUTORE

TITOLARI

Fumagalli 6+: Partita poco impegnativa per il numero uno rossonero: non compie parate particolarmente significative, ma si dimostra attento nelle poche volte in cui il Taranto si presenta nell’area di rigore foggiana. PRONTO.

Viscomi 6,5: Nelle scorse gare aveva disputato delle gare scintillanti e aveva innalzato le pretese; non eguaglia la prestazione di Cerignola, ma riesce a farsi valere contro uno dei centravanti più forti della categoria e a convivere con un’ammonizione senza compiere ingenuità. SVEGLIO.

Anelli 6,5: Ottima gara dell’ex difensore del Como. Difensivamente arriva sempre prima degli avversari e si dimostra molto pimpante, tuttavia deve migliorare sulla precisione dei passaggi spesso mal calibrati; la fascia da capitano lo responsabilizza. GAGLIARDO.

Cadili 6+: Rimedia un’ammonizione ingenua nel corso del primo tempo ma, nonostante il peso del cartellino, è spesso molto puntuale nelle chiusure, ma risulta meno “prestante” dei suoi compagni di reparto. RISOLUTO.

Kourfalidis 6,5: Non è sempre preciso, è un classe 2002 al primo campionato non giovanile e ci può stare, ma, nonostante queste imprecisioni, è apprezzabile per la sua voglia e per il suo impegno nel dare una soluzione di passaggio ai compagni di reparto attraverso le sovrapposizioni. ENCOMIABILE.

Cittadino 5,5: Prestazione al di sotto delle aspettative del numero 10 rossonero; viene sostituito ad inizio ripresa e francamente, a parte una punizione insidiosa nel finale di primo tempo, si ricorda davvero poco della sua prestazione. INCOLORE.

Salvi 5: In questo inizio di campionato non ha convinto pienamente, disputa una gara bruttina che poteva anche trasformarsi in pessima quando, nella seconda frazione di gioco, perde un pallone sanguinoso in fase di impostazione, che per poco non viene capitalizzato dalla squadra tarantina: data la sua caratura ci si attende molto di più da lui. MEDIOCRE.

Gibilterra 6: Era al suo debutto dopo essere stato tesserato in settimana, non si mette particolarmente in risalto, potrà essere un buon innesto per i prossimi incontri, viene sostituito ad inizio ripresa da Gentile. SENZA INFAMIA E SENZA LODE.

Di Masi 7-: Dopo qualche gara vissuta in leggero affanno è riuscito a sfoderare una prestazione intensa e di ottimo impatto, è uno dei pochi regolarmente presenti in fase offensiva e, nonostante negli ultimi minuti venga dirottato sulla fascia destra, fornisce sempre un aiuto regolare a Tortori e Iadaresta, mantenendo alto il livello della sua prestazione. LODEVOLE.

Iadaresta 5,5: Cerca sempre di fare a sportellate per liberare spazi ai centrocampisti, però il suo apporto si risolve in un nulla di fatto, dato che i satanelli creano poco in fase di attacco. ANONIMO.

Tortori 7,5: Il gol incrementa notevolmente il valore della sua prestazione. Prima della rete non combina granché, anche se è un giocatore che dà sempre l’impressione di potersi accendere in un millesimo di secondo. In occasione del gol è bravissimo nello stop e cinico nella conclusione in porta. RISOLUTORE.

SUBENTRATI

Campagna 6: Nonostante provi a mostrare le sue abilità nel saltare l’uomo, si trova ingabbiato in una partita lenta e povera di occasioni da gol. Una delle pochissime chance per i ragazzi di Corda arriva dai suoi piedi, su calcio di punizione. SALVABILE.

Gentile 6-: Viene fatto fuori dall’undici iniziale dei rossoneri, sostituisce Gibilterra ad inizio ripresa e sbaglia molte giocate, lo salvano la sua grande foga e la sua attitudine da trascinatore della squadra. VOLENTEROSO.

Di Jenno 6+: Entra a una manciata di minuti dal termine, da elogiare perché spende ottimamente un fallo e un cartellino giallo evitando una pericolosa ripartenza del Taranto. INTELLIGENTE.

Gerbaudo: S.V.

Cannas 6,5: Ha davvero pochi minuti per mettersi in mostra, è determinante nel l’azione del gol di Tortori, lanciando ottimamente l’ex Cesena. ASSISTMAN.

Corda 6,5: Anche oggi riesce a portare a casa i tre punti. Non è in panchina nel secondo tempo per via dell’espulsione rimediata all’interno del tunnel degli spogliatoi. Sta riuscendo, nonostante i molteplici infortuni, a ovviare a molte delle difficoltà di organico di questo inizio di stagione; deve cercare di essere ancora più incisivo nel tentativo di migliorare le marcature preventive sui calci d’angolo, dato che, anche nella gara di ieri, il Foggia ha rischiato di subire gol in contropiede. CARISMATICO.

 

RICORDATI CHE DA OGGI RIPARTE LA RUBRICA “VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO“, DOVE SARAI TU A DECIDERE IL MIGLIORE IN CAMPO… TI ASPETTIAMO

Seguici su i nostri social FACEBOOK e INSTAGRAM

Se ti va commenta l’articolo e condividilo

FOGGIA-TARANTO 1-0 a cura di Giuseppe Zingrillo 

Redazione Foggia True Love

WhatsApp chat
AllEscort