FOGGIA AGROPOLI 2-0 VITTORIA CORROBORANTE DEL FOGGIA

FOGGIA AGROPOLI 2-0 VITTORIA CORROBORANTE DEL FOGGIA

VITTORIA CORROBORANTE DEL FOGGIA, BUONA LA PRIMA ALLO ZAC

Già dalla prima frazione di gioco sembra di vedere una gara opposta rispetto a quella di Fasano, con il Foggia che, nonostante non crei tantissimo, mantiene maggiormente il controllo del gioco e degli avversari.
A livello di occasioni da gol vanno segnalate un paio di giocate arrivate tra il 36’ e il 38’, entrambe ad opera di Cittadino; nella prima occasione il numero dieci si rende protagonista calciando una punizione bassa e velenosa, che Sanchez blocca abilmente in presa bassa; nella seconda occasione è Russo a calciare una punizione da posizione defilata, Cittadino impatta bene, ma il pallone si spegne di poco alto sul fondo. Il primo tempo termina sullo 0-0, dopo due minuti di recupero.

Nella ripresa è ancora il Foggia a fare la partita.
La prima occasione arriva ancora una volta per mano di Cittadino, che però, da posizione invitante, non trova la porta. Al 57’ è Corda ad essere “determinante”, optando per l’ingresso di Iadaresta, non al meglio e per questo non schierato dal primo minuto, al posto di Russo. La partita, nella parte intermedia della ripresa, vive molteplici interruzioni per via delle sostituzioni effettuate dai tecnici di entrambe le squadre.
Al 72’ i padroni di casa riescono a concretizzare il loro predominio territoriale!
Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo un’ottima spiazzata di Viscomi, ed è proprio il subentrato Iadaresta a portare in vantaggio i rossoneri, con un’incornata, che si deposita alla sinistra di Sanchez. Il gol dona linfa ai giocatori, che, non paghi del vantaggio, continuano a creare occasioni.
Allo scadere dei 90’ minuti, infatti, arriva il raddoppio dei ragazzi di Corda; la giocata che porta al gol arriva dai piedi di Salines, che, dopo una grande azione sulla fascia destra e dopo un pregevole dribbling ad eludere un avversario, mette in mezzo un pallone perfetto per Gentile, che, da pochi passi, deposita in rete con il piattone destro. La gara si conclude dopo 5’, con il punteggio di 2-0.

La prima allo Zaccheria spazza via tutte le scorie e le polemiche della settimana scorsa. Il Foggia è parso ancora un po’ giù di tono e, in qualche occasione, in carenza di ossigeno, ma rispetto alla gara di Fasano non si può negare che ci sia stato un netto miglioramento. È vero che lo Zaccheria è un fattore considerevole in questa categoria e dovrà essere un’arma per Gentile e company, inoltre l’Agropoli è sembrata una squadra molto volenterosa, ma davvero poco incisiva a livello offensivo, ma se la settimana scorsa si constatava una bruttissima prestazione in terra brindisina, oggi, invece, deve prevalere la contentezza, ma la strada è ancora molto lunga e tortuosa.

 

Seguici su i nostri social FACEBOOK e INSTAGRAM

Se ti va commenta l’articolo e condividilo

Articolo a cura di Giuseppe Zingrillo 

 

Redazione Foggia True Love

WhatsApp chat
AllEscort